Consulenza di coppia

Non esiste la coppia perfetta e non esistono i genitori perfetti. Esistono persone che cercano di fare del loro meglio e malgrado ciò non sempre riescono a fare andare le cose nella direzione che vorrebbero.
Ciò che può essere identificato e risolto attraverso un buon dialogo di coppia previene l’insorgere di futuri conflitti e incomprensioni.
Criticare, disprezzare, stare sulla difensiva e fare ostruzionismo sono dinamiche ricorrenti che, in alcune coppie valicano il limite della “normalità” per sfociare nella patologia.

Lo psicoterapeuta parla ad entrambe le persone che si fidano e affidano per cercare una soluzione, tuttavia è importante riconoscere un primo passo: il paziente è la coppia, non il singolo individuo.

Nel percorso di guarigione emotiva, che imposta il professionista sulle specifiche esigenze riportate, la coppia impara a:
– riconoscere l’esistenza di “due verità” senza pretendere di essere uguali, invece di criticare;
– imparare ad ascoltarsi, invece di disprezzarsi;
– creare del tempo di condivisione, dando valore all’intimità, invece di stare sulla difensiva;
-approfondire gli aspetti del partner che diamo per scontati e porre una tregua alla coppia prima che la situazione degeneri, invece di fare ostruzionismo.

La terapia è l’opportunità di recuperare l’armonia personale e di coppia ma è anche un valido metodo di prevenzione e gestione della quotidianità per ogni tipo di coppia.
Come riconoscere i segnali di una situazione che sta degenerando e necessita di un sostegno competente?
Quando ci si insulta e si attacca con l’intento di ferire il proprio compagno, colpendolo nella sua autostima, trasferendogli il proprio disgusto, quando costruiamo una barriera attorno a noi, focalizzandoci solo sul nostro punto di vista e sulle nostre giustificazioni/motivazioni, allora può essere utile rivolgersi ad uno psicoterapeuta.

Uno degli obiettivi della psicoterapia di coppia è sviluppare l’intelligenza emotiva che aiuta a focalizzarsi sul comportamento da modificare e non sulla inadeguatezza presunta che attribuiamo al nostro partner, accettando le proprie peculiarità, anche quando si tratta di differenze sostanziali.

Consulenza genitoriale

Ci sono dei momenti dove non è facile essere genitori.
Giorni nei quali si è stanchi, con la mente occupata dai pensieri sul lavoro, dalle preoccupazione che spesso ci accompagnano come adulti.
In quei momenti le battaglie per i compiti, la lotta per staccare i propri figli dal cellulare o dalla TV sembra un ostacolo, l’ennesimo, insormontabile!
Oppure, peggio, scoprire che ha iniziato ad avere comportamenti per noi alieni.
Le sue esperienze e ricerche vi sembrano un campo minato irto di pericoli!
Eppure non volete nemmeno, in quei momenti, rinunciare al vostro desiderio di aiutarlo a crescere affinché possa fiorire e realizzare il suo potenziale. Desiderate il meglio per lui o per lei: che abbia buoni amici, interessi e divertimenti intelligenti, che vada bene a scuola … e tanto altro.
Quando siamo sereni e in equilibrio questo ci riesce meglio.
Se conosciamo un po’ di più cosa gli sta succedendo e in che fase è della sua vita, allora possiamo sentirci più utili ed efficaci.
Se possiamo comprendere il suo liguaggio e il modo in cui parla agli altri tuto ciò che auspichiamo può diventire più vicino, più tangibile.